Come eliminare le erbacce: Manualmente o con diserbanti?

Qualsiasi operazione da effettuare in giardino o in orto prevede come primo step la pulizia del terreno, pulizia che consiste nell’eliminare le erbacce come punto di partenza per qualsiasi altro lavoro successivo a meno che non usiate un robot tagliaerba robomow.

Per eseguire questa operazione di routine è importante capire se usare o meno diserbanti chimici oppure se procedere manualmente all’estirpazione.

Quando si effettua il diserbo manuale

Il diserbo manuale è preferibile quando le zone da trattare non sono molto ampie e quando le infestanti sono in quantità contenute come spesso succede con i semi per prato. Occorreranno solo un paio di guanti da giardinaggio per dare il via a questa operazione.

Ecco alcuni consigli da seguire per una buona riuscita del lavoro:

  • è preferibile eliminare le erbacce dopo qualche giorno di pioggia in modo da riuscire, senza troppi sforzi, ad estirpare sia la parte superficiale delle infestanti che le sue radici
  • bisogna avere l’accortezza di non spezzare le erbacce ma di toglierle, in ogni caso, per intero compresa la radice
  • è possibile aiutarsi con un coltello, in modo molto delicato, in caso di erba che cresce a raggiera nelle fughe del lastricato
  • proprio in presenza del lastricato è importante rimuovere tutte le infestanti e, vista la difficoltà del posto, è possibile usare dell’aria bollente (utilizzando un ferro da stiro a vapore o una pistola specifica) prima dell’estirpazione vera e propria per facilitare il lavoro.

Questo tipo di diserbo prevede una posizione ricurva sulle ginocchia per tutta la sua durata. Per questo motivo potrebbe essere utile avvalersi di strumenti meccanici acquistabili anche online su siti come Endrena per facilitare l’operazione di eliminazione delle erbacce.

In quale periodo è consigliabile eliminare le erbacce manualmente?

Come accennato in precedenza, il periodo più adatto per il diserbo manuale è quello in cui sono più frequenti le piogge, l’autunno quindi, e subito dopo la stagione vegetativa. E’ ideale, pertanto, inserire questa operazione a tutti gli effetti tra i lavori da fare a ottobre in orto e in giardino.

Di certo la soluzione migliore per questo tipo di attività sarebbe riconoscere le infestanti appena cominciano la germogliazione in modo da eliminarle volta per volta senza farle proliferare.

Quando si preferisce il diserbo chimico?

Senza pensarci una volta in più, quando ci si trova davanti a terreni dalle empie metrature, si predilige il diserbo chimico.

Come è facilmente intuibile, l’utilizzo di prodotti chimici richiede una particolare attenzione mettendo in atto le giuste precauzioni per:

  • salvaguardare le altre specie di piante
  • salvaguardare le persone e gli animali che vivono in prossimità di quell’orto o giardino da trattare

Quando le infestanti appartengono a un unica famiglia il problema si risolve utilizzando quei prodotti mirati conosciuti come diserbanti selettivi che, infatti, vanno ad agire solo su alcune specie lasciando inalterate tutte le altre.

Il tutto si complica quando le infestanti si possono classificare come “varie ed eventuali” . In questo caso specifico sarà necessario andare ad operare manualmente per le estirpazioni che sopravvivono al trattamento chimico (potrebbe essere il caso della gramigna che si riproduce molto facilmente).

In che periodo si agisce con il diserbante chimico?

A differenza del diserbo manuale, per le operazioni con erbicida è opportuno agire “lontano dalle piogge”, perché una volta sparso il diserbante dovrà restare sulla parte esterna delle erbacce alcune ore e, se sono previste piogge, sarà stato un lavoro inutile da ripetere.

Diserbante ecologico fai da te

A braccetto con il diserbo manuale e, quindi, in zone non troppo ampie, è possibile utilizzare un diserbante totalmente ecologico e fatto in casa.

Gli ingredienti sono:

  • 4 litri d’acqua
  • 1 kg di sale
  • 1 litro di aceto di vino

Preparazione:

  • riscaldare l’acqua
  • sciogliere il sale nell’acqua
  • unire infine l’aceto e miscelare il tutto

Dopo aver fatto raffreddare il liquido nebulizzarlo utilizzando uno spruzzino direttamente sulle infestanti.

Come effettuare la prevenzione dalle infestanti

Per prevenire la crescita di erbe infestanti dovrebbe essere buona abitudine:

  • vangare il terreno di tanto in tanto, utilizzando una buona motozappa magari
  • evitare di seminare le colture troppo lontane tra di loro, non permettendo, così, che rimangano spazi inutilizzati ampi (terreno fertile per le infestanti)
  • pacciamare il terreno, operazione che togliendo luce, non permette alle infestanti di germogliare.

Per eliminare le erbacce, infine, è chiaro che la prevenzione e la costanza nell’individuarle e rimuoverle di volta in volta sono il segreto per il successo garantito.

Come ti comporti con le infestanti? Preferisci usare diserbanti chimici?

Più venduti - Posizione n. 1
Diserbante totale sistemico glifosate...
  • Diserbante da 5 litri
  • kollant - erbicida sistemico di post-emergenza...
  • KOLLANT PREMIUM TOP è un erbicida da impiegarsi...
  • KOLLANT PREMIUM TOP on ha attività residua in...
  • Dosi diserbo 200 ml ogni 10 litri, 3.300 metri x...
Più venduti - Posizione n. 2
ROUNDUP POWER 2.0 CONFEZIONE DA 5 LT
  • Glifosate sale potassico: molecola più piccola,...
  • Formulazione originale Monsanto: l'ultima...
  • Elevato contenuto di tensioattivi efficaci. Rapida...
  • Efficace sia sulle infestanti annuali sia sulle...
  • Profilo ecotossicologico migliorato: non presenta...

Ricerche correlate:

Qualsiasi operazione da effettuare in giardino o in orto prevede come primo step la pulizia del terreno, pulizia che consiste nell'eliminare le erbacce come punto di partenza per qualsiasi altro lavoro successivo a meno che non usiate un robot tagliaerba robomow. Per eseguire questa operazione di routine è importante capire se usare o meno diserbanti chimici oppure se procedere manualmente all'estirpazione. Quando si effettua il diserbo manuale Il diserbo manuale è preferibile quando le zone da trattare non sono molto ampie e quando le infestanti sono in quantità contenute come spesso succede con i semi per prato. Occorreranno solo un…

Score

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*

x

Guarda Anche

Come eliminare le zanzare in giardino

E’ arrivata l’estate e anche la prima insidia: le zanzare. Ecco che la domanda diventa: ...