Concimazione Gerani: Come coltivarli correttamente

 

Dopo aver visto la concimazione delle orchidee, vediamo oggi la concimazione dei gerani, una delle piante consigliate per tenere lontane le zanzare. Siete appassionati di questi fiori e vi piacerebbe avere un balcone dai mille colori? Coltivare gerani è molto semplice e può diventare anche un hobby gratificante per chi vuole iniziare a conoscere al meglio la floricoltura.

Ovviamente la difficoltà principale sta nella concimazione dei gerani, perché richiesta tanta cura e molta attenzione, oltre che puntualità. Il vostro obiettivo finale è quello di ottenere una sana ed equilibrata crescita di questa pianta? Conosciamo insieme le regole da seguire per essere costanti e puntuali soprattutto se avete i gerani in balcone.

Tenete sempre in considerazione la scelta del terriccio di base e la quantità, questo è il problema base per chi vuole gestire per la prima volta i gerani. Basta recarsi nei comuni garden per trovare le diverse tipologie di terreno, considerate che la fase di crescita dei gerani è la più delicata. In quel momento la pianta cambia i suoi gusti e in alcuni periodi dell’anno richiede una certa sostanza, che non servirà in altri periodi.

 

Concimazione Gerani sin dalla prima fase

Pensate al geranio come ad un bambino che deve passare dall’allattamento allo svezzamento. Iniziate la concimazione gerani con la terra da orto, ricca di humus ed il vero toccasana per l’energia della vostra pianta in fase di crescita. Il momento del rinvaso, deve essere seguito con un impasto formato da terriccio e terra d’orto, a questo punto il vostro geranio avrà bisogno di concime a base di azoto in piccole dosi.

I gerani apprezzano questo tipo di concimazione durante la prima fase di crescita, quando è necessario puntare tutto sulle zone verdi della pianta. Arriva il momento della fioritura, in questo caso, quali sono gli elementi da integrare? Il geranio avrà “voglia” di potassio, una sostanza fondamentale in periodi estivi, che renderà i colori delle foglie più vividi e squillanti.

Il vantaggio di questa concimazione? Permette di far crescere sani i fiori e protegge la pianta dall’attacco di muffe, funghi e malattie di vario genere. Infine arriverà anche il momento di rinforzare le radici e in questo caso, sarà necessario il concime con fosforo.

Vi piacerebbe avere un incremento elevato della salute delle vostre piante? Non dimenticatevi i micro elementi, che hanno la funzionalità di coadiuvare la sintesi dei concimi, questi elementi, non faranno altro che offrire la crescita di ampie zone verdi del vostro geranio per un colorito uniforme per tutta la fioritura, una forza elevata per una crescita meravigliosa.

Leggi anche: come potare i gerani

  Dopo aver visto la concimazione delle orchidee, vediamo oggi la concimazione dei gerani, una delle piante consigliate per tenere lontane le zanzare. Siete appassionati di questi fiori e vi piacerebbe avere un balcone dai mille colori? Coltivare gerani è molto semplice e può diventare anche un hobby gratificante per chi vuole iniziare a conoscere al meglio la floricoltura. Ovviamente la difficoltà principale sta nella concimazione dei gerani, perché richiesta tanta cura e molta attenzione, oltre che puntualità. Il vostro obiettivo finale è quello di ottenere una sana ed equilibrata crescita di questa pianta? Conosciamo insieme le regole da seguire per…

Score

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*