Come difendersi dalle zanzare

Le zanzare, in particolar modo nel periodo estivo, sono un flagello che procurano un fastidio enorme e rappresentano un grande problema per noi e i nostri animali.

Sono poche le persone che riescono a sfuggire ai “morsi” delle zanzare, in generale infatti la maggior parte delle persone è costretta ed obbligata a combatterci non solo di giorno ma anche durante la notte.

Allora come difendersi dalle zanzare senza dover ricorrere a prodotti che contengono sostanze nocive?

Tecniche per sopravvivere alle zanzare

Le tecniche per sopravvivere alle zanzare e riuscire ad affrontare in maniera adeguata i fastidiosissimi pizzichi che sono causa di arrossamento e gonfiamento della parte interessata, oltre che di un prurito irritante, sono diverse anche se la maggior parte dei sistemi di difesa non sono naturali e contengono al loro interno delle sostanze tossiche o comunque nocive per noi (attenzione soprattutto a bambini e animali) e per l’ambiente.

Se possibile è preferibile optare per una soluzione naturale, magari fai da te.

È importante, innanzitutto, sottolineare che le zanzare sono particolarmente attratte dall’acqua o comunque dall’umido, ove solitamente le zanzare femmina hanno l’abitudine di deporre le larve.

Risulta evidente che, soprattutto durante le stagioni più calde, non è opportuno lasciare in giardino o in terrazza dei recipienti che contengono acqua, perché sono una chiara fonte d’attrazione.

Stessa cosa vale per i sottovasi delle piante che si tengono solitamente sul davanzale della finestra o sul cortile. Spesso con la calura estiva si tende a lasciargli un po’ d’acqua per non far soffrire le piante e per non lasciarle prive di sostentamento: è opportuno evitare anche questa abitudine.

Tenere in casa piante come il basilico, il rosmarino oppure la menta, che emanano un profumo non gradito dalle zanzare, è la soluzione ideale per tenere il più lontano possibile questi fastidiosi insetti.

I repellenti naturali sono ottimi per difenderci dalle zanzare perché ci rendono “invisibili” alla zanzara stessa, dal momento che questa non è in grado di percepire il rilascio del calore corporeo, dell’umidità o dell’anidride carbonica, per via dell’odore del prodotto usato. Infatti, la zanzara in volo tende a disorientarsi e di conseguenza questo evita che possa pungere.

Oltre i repellenti chimici tradizionali, tra gli oli naturali si può optare per estratti di:

  • Citronella,
  • Geranio,
  • Menta,
  • Rosmarino,
  • Cedro,
  • Lavanda
  • Olio di erba gatta.

I repellenti naturali per difendersi dalle zanzare non durano per un periodo più lungo dei repellenti chimici. In generale possono respingere le zanzare per circa 2 o 3 ore.

Un metodo forse più noioso ma sicuramente più efficace è quello di essere più prudenti durante le prime ore del mattino e dopo il tramonto, visto che le zanzare sono più diffuse in queste fasce orarie.

Un’altra tecnica molto naturale riguarda l’uso di un prodotto, odiato dalle zanzare per il gradevole profumo che emana, ma considerato invece un ottimo rimedio: la citronella.

Bestseller No. 2
Zapi zanzare tigre insetticida...
  • La confezione serve per trattare 400 mq ca
Bestseller No. 3
Tukan spruzzatore a pressione 5 litri,...
  • Capacità di 5 litri
  • Pressione massima di 3 bar
  • Contenitore in plastica robusta
  • Ugello plastico
  • Pompa ad alte prestazione

Da spargere direttamente sul corpo senza alcun pericolo, tantissime ad oggi le lozioni a base di citronella, è possibile lasciarla in un contenitore aperto magari vicino i punti sensibili: finestre, terrazzino, magari vicino la portafinestra che consente di accedere alla casa, balcone.

Un’altra soluzione naturale e facile da preparare da soli consiste nel far bollire diverse foglie di eucalipto per ottenere un composto da versare all’interno di classici contenitori da mettere in diverse stanze della propria abitazione.

Ma questo non è l’unico rimedio naturale che si può preparare.

Vi sono delle soluzioni semplici da ottenere usando un litro di alcool, 100 cl di olio per il corpo e una piccola quantità di chiodi di garofano.

Perché questo procedimento risulti efficace è necessario far riposare per qualche giorno il composto che si è preparato, e solo dopo procedere con l’uso di questa lozione senza nessun tipo di problema per la tua pelle.

Vuoi un’altra idea? Tra i classici rimedi della nonna ti ricordiamo la possibilità facile e veloce di allontanare le zanzare utilizzando un piattino pieno di aceto con all’interno qualche sottile fetta di limone.

Il profumo intenso che proviene dal prodotto ottenuto è tale che sarà difficile trovare una sola zanzara nella stanza.

Ecco i nostri infallibili consigli, mi raccomando fanne buon uso.

 

Può interessarti anche: come fare la disinfestazione zanzare

Tags:

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy, inclusi eventuali cookie di profilazione di terze parti per inviare messaggi pubblicitari mirati. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi