Lavori giardino e Orto Novembre: Semina, Trapianto e Raccolta

Quando si parla di giardino e giardinaggio il cervello comune lo associa in automatico alla bella stagione ma, per raccogliere frutti, in ogni ambito della vita, ci vuole una cura costante.

Ed eccoci all’autunno, alle soglie dell’inverno, per capire quali sono i lavori in giardino ed orto a novembre necessari per far si che il nostro angolo verde possa essere sempre rigoglioso.

Lavori in giardino a Novembre

Anche l’autunno è ben fornito di giornate soleggiate e questo è il giusto punto di partenza per i lavori in giardino a novembre. Possiamo cominciare con:

  • ripulire le aiuole dalle erbacce;
  • tagliare il prato per l’ultima volta nell’anno dato che la sua crescita tende ad arrestarsi;
  • sarchiare leggermente il terreno;
  • dove possibile aggiungiamo del concime a lenta cessione, ideale sarebbe il concime organico;
  • pacciamare con materiali come paglia, corteccia, foglie secche o tessuto non tessuto;
  • attivarsi per la protezione di alberi e piante delicate;
  • concentrarsi sulla cura dei tronchi degli alberi per evitare la formazione di muschi e licheni utilizzando, ad esempio, delle spazzole in metallo per grattare la corteccia.
  • potature: agli alberi che sopportano senza problemi il freddo invernale vanno accorciati i rami. Per le piante da frutto, invece, la potatura potrà essere eseguita solo su quelle che hanno già fruttificato; gli alberi che invece hanno già prodotto le gemme non vanno toccati onde evitare di compromettere la fioritura ( alcuni arbusti da fiore, come chimonanthus e camelie, hanno già le gemme dei fiori primaverili, è bene lasciarli indisturbati). Anche le siepi hanno bisogno di un ultimo ritocco prima del riposo invernale.
  • arieggiare le colture protette per evitare di innalzare in modo eccessivo il livello di umidità ed eventuali sbalzi termici.

Cosa seminare a novembre

Una delle cose più importanti per i lavori in giardino a novembre, in realtà lo è per ogni mese dell’anno, è senza alcun dubbio la semina che, come ben sappiamo, rappresenta l’origine, la vita che comincia. Nel mese di novembre è possibile dedicarsi in particolare alla semina degli ortaggi che potranno essere raccolti con l’arrivo della primavera. Ecco di seguito cosa è possibile seminare durante i lavori in orto a novembre:

  • aglio;
  • cime di rapa;
  • cipolle;
  • carote;
  • cicorie;
  • ceci;
  • fave;
  • lenticchie;
  • lattuga;
  • lattughino da taglio;
  • piselli primaverili e rampicanti;
  • radicchio da taglio;
  • ravanelli;
  • rucola;
  • spinaci;
  • valeriana.

Consigli per la semina

E’ possibile effettuare le  semine in piena terra, in semenzaio o in serra, a seconda del clima che caratterizza la zona in cui il proprio orto è posizionato. La semina diretta in piena terra è consigliata per le regioni dal clima più mite, si può altrimenti ricorrere alla semina in semenzaio o in una serra casalinga. La semina in semenzaio è utile  perchè le future piantine vengono poste in un luogo dove possano essere riparate dalle prime gelate. Per preparare un semenzaio è possibile utilizzare dei barattoli riciclati bucherellandone il fondo. Sono perfetti i barattoli dello yogurt per intenderci.

Raccolta di novembre

Il raccolto del mese di novembre è concentrato su diversi ortaggi come cipolle, patate, carciofi, cavoli, spinaci, rucola, lattuga e lattughino da taglio. Per le erbe aromatiche è possibile, al bisogno, effettuare la raccolta di rosmarino, prezzemolo, menta e salvia. E’ inoltre possibile raccogliere cavoli e carciofi, rape, cicoria, barbabietole, radicchio travisano e cavoletti di Bruxelles.

Cosa piantare a novembre: il giardino ornamentale

Per quanto riguarda il giardino ornamentale, novembre è il mese ideale per piantare:

  • arbusti e cespugli a foglie caduche;
  • rose;
  • elicriso;
  • fiordaliso;
  • godezia;
  • papavero;
  • pisello odoroso;
  • speronella;
  • camelia
  • tulipani;
  • narcis

Per il giardino ornamentale novembre è anche il mese consigliato per rimuovere i fiori estivi annuali e per mettere in dimora, prima dell’arrivo delle gelate invernali, le bulbose, le piante a foglia caduca come carpino, alberi ad alto fusto e arbusti di vario tipo tra cui le rose , in modo da essere protette dal terreno.

Per avere le prime fioriture già a gennaio e febbraio, poi, questo è il momento opportuno per piantare i bucaneve o i piè di gallo. Per ottenere il massimo risalto, si consiglia la loro messa a dimora in zone bene in vista, come il bordo delle aiuole oppure la zona intorno ad alberi già adulti.

Ci sono poi delle specie che per attecchire hanno bisogno proprio di temperature piuttosto basse. Si tratta, nella maggior parte dei casi, di specie originare di zone montane con climi piuttosto rigide. Queste piante, tra cui Alchemilla, Asperula, Adonis, Aquilegia, Astilbe, Eryngium, Gentiana, Ranunculus, Verbascum, Primula, Saponaria, Saxifraga, Eremurus, Trollius, vanno seminate da questo periodo fino all’inizio di febbraio.

Cosa trapiantare 

A novembre possiamo effettuare il trapianto in piena terra di diversi ortaggi. Tra le varietà da trapiantare a novembre ricordiamo: aglio, cipolle, fave, finocchi, porri, carciofi, cavoli e cavolfiori. 

Lavori nell’orto a novembre seguendo il calendario lunare

E’ risaputo che la luna, per quanto sembri lontana, influisce in tanti processi che coinvolgono il nostro bel pianeta. Ebbene si, anche parlando di semina è importante conoscere il calendario lunare per capire quanto sia importante tendere l’orecchio alle antiche credenze popolari che, come direbbero i nostri nonni, non sbagliano mai. Le fasi lunari non hanno importanza per la lavorazione del terreno: vangature, zappature, fresature che possono essere eseguite durante tutto l’anno.

SEMINA E RACCOLTA SECONDO LE FASI LUNARI

Luna crescente: con la luna crescente la buon vecchia tradizione popolare consiglia di seminare i ravanelli, preferibilmente in semenzaio o in serra, a meno che non ci si trovi in una zona dal clima molto mite; attendere la luna crescente anche per la semina dei cereali. La raccolta, invece, va concentrata sulle erbe officinali, castagne, kiwi, olive e mele cotogne.

Luna calante (luna piena): sfruttare la fase di luna calante per seminare preferibilmente in semenzaio o in un luogo protetto, come una piccola serra: lattuga, lattughino da taglio, radicchio, rucola e spinaci.

Con la luna calante si possono trapiantare all’aperto aglio e cipolle e, solo se il clima è particolarmente mite: fave, finocchi, porri, carciofi, cavoli e cavolfiori. In luna calante si raccolgono noci e nocciole, le olive, ad esempio, se raccolte in luna calante sono più saporite e ricche d’olio.

Con la luna calante si consiglia di raccogliere frutta e verdura a bulbo (cipolla, aglio, scalogno) e si può preparare il terreno alle future semine arricchendolo con del compost casalingo ed effettuare il rincalzo delle piante, abbondando con della terra per proteggerle dal freddo. Con la luna calante è consigliato anche vendemmiare e mietere. 

CURIOSITA’

Per rendere più carino il nostro angolo di paradiso in questo periodo dell’anno abbastanza cupo, potrebbe essere una buona idea inserire tra i lavori da giardinaggio autunnali: l’abbellimento del giardino.

Una idea carina potrebbe essere quella di dipingere dei barattoli di latta da inserire, poi ,alle estremità superiore dei paletti, quelli che tengono insieme le reti di separazione e/o disposti intorno alle aiuole, creando così sia una protezione per i pali in legno dalle gelature invernali sia un bel vedere che renderà il vostro giardino allegro e sicuramente originale mettendo insieme grandi e piccini nei lavori in giardino a novembre.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy, inclusi eventuali cookie di profilazione di terze parti per inviare messaggi pubblicitari mirati. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi